lunedì 28 gennaio 2013

Pasta con patate e ceci



Ho notato che negli ultimi post, avete apprezzato le mie ricette con poco burro o addirittura senza. Avrete notato che uso anche poche uova, le mie dosi sono ridotte al minimo.
Questo perchè ci sono momenti nella vita che si ha bisogno di cambiamenti, di modificare le proprie abitudini, di dare una svolta. Alcuni anni fa, ho sentito questo bisogno. Ho cambiato alcune abitudini che non mi rendevano felice, soddisfatta. Tra queste il cibo.
 Ho letto, provato, sperimentato, sbagliato e risbagliato. Ho eliminato completamente alcuni alimenti dalla mia cucina e ne ho valorizzati altri che non avevo mai provato.
Questo anche perché volevo dare alle mie figlie un'idea di " alimentazione sana", abituarle a scegliere i cibi giusti e a cucinarli, e non prenderli pronti dal banco frigo.In molte cose sono riuscita, ma non in tutto... Come me hanno fatto delle scelte che spero portino con loro nel tempo.
Cosi' sono arrivata a creare o copiare ricette, che non saranno all'altezza dell'alta gastronomia, ma sono all'altezza della mia salute e quella della mia famiglia.
Detto questo, oggi ho scritto troppo, vi propongo una pasta con i ceci, ottimi sostituti della carne. Infatti, lo definirei un piatto unico. Se volete, potete sostituire i ceci con i cannellini e sostituire il timo con altre erbe aromatiche.




INGREDIENTI
320 g di fusilli
2 patate grosse
300 g di ceci lessati
2  mestoli di brodo vegetale 
1 spicchio d'aglio
1 foglia di alloro
un rametto di timo
olio
pepe o peperoncino( io li ho messi entrambi)

Pelate e tagliate le patate a tocchetti. Mettete in una casseruola, i ceci, le patate, l'alloro, l'aglio e il brodo. Coprite, lasciate cuocere fino a quando le patate saranno tenere ed eliminate l'aglio. Non devono asciugarsi. Lessate i fusilli, scolateli e uniteli al condimento. Unite, il timo, il pepe e fate saltare il tutto per alcuni minuti. 




                                                                            ...Susy...



sabato 19 gennaio 2013

Devonshire Apple Scones. O quasi...


E' in assoluto il cottage dei miei sogni...... L'ho fotografato in uno dei miei viaggi nella bellissima Inghilterra, dove ho acquistato anche questo grazioso libricino di dolci per il tè. Non ho mai avuto il coraggio di prepararne uno, contengono una quantità di burro per me impensabile. Poi la nostalgia degli scones, la voglia di mangiare qualcosa tipico di quei posti, e alla fine il compromesso. Li ho preparati diminuendo il burro e aggiungendo del latte. Ho fatto bene, sono buonissimi. Sono particolari, piu' rustici rispetto ai tradizionali scones, hanno zucchero di canna e mele, che li rendono particolarmente morbidi. I miei cuocendo hanno perso la loro tipica forma cilindrica, ecco perchè il " O quasi...".
Vi ho fotografato anche la ricetta in inglese, se vi puo' interessare.





INGREDIENTI
230 g di farina 00
60 g di zucchero di canna
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 uovo
30 grdi burro morbido
50 ml di latte ( circa)
 2 mele pelate e tagliate a dadini piccoli



Mettete in una ciotola, la farina, il lievito, lo zucchero e la cannella. Unite il burro, l'uovo, il latte e in fine le mele. Regolatevi con il latte, non deve essere troppo molle. Stendete l'impasto almeno di 4 cm e con uno stampino rotondo ritagliate gli scones. Metteteli in una teglia rivestita di carta forno e infornate a 180° per 20 minuti circa. 



                             ...Susy...                    

giovedì 17 gennaio 2013

Sminuzzato di pollo in salsa di senape e formaggio


Per questo sminuzzato ho preso spunto da un libro di ricette dell'Ikea, dove pero' è stata usata carne di maiale. Devo dire che mi è capitato di trovarlo anche nei loro menu' per il pranzo. Premetto che io vado nell'Ikea svizzera, quindi sono spesso proposti cibi inerenti al luogo, come lo sminuzzato alla zurighese. Essendoci carne di vitello, che io non mangio, non ho avuto modo di assaggiarlo, ma devo dire che l'aspetto era molto invitante....Quindi, tra una ricetta e l'altra, alla fine lo propongo con la carne di pollo e delle mie piccole variazioni.


                                                                  
                                                                        INGREDIENTI

                                                             400 g di sminuzzato di pollo
                                 100 g di speck a fette o a dadini ( la ricetta prevedeva dadini di lardo)
                                               una grande cipolla bianca tagliata  a strisce sottili
                                                            una carota tagliata a bastoncini
                                                                        20 g di farina
                                                                     1 dl di vino bianco
                                                                   3 dl di brodo di carne
                                              1 cucchiaino di senape dolce( va bene anche piccante)
                                                                   60 g di formaggio cremoso
                                     60 g di latte( potete sostituire il latte e il formaggio con della panna)
              
In una padella arrostite lentamente lo speck e mettete da parte. Arrostite nella stessa padella il pollo in precedenza infarinato, aggiungete un filo d'olio, salare e togliete. Fate rosolare la cipolla e la carota. Versate il vino e fate ridurre alla metà. Aggiungete il brodo  e lasciate cuocere per alcuni minuti. Aggiungete la senape, il latte e il formaggio. Mescolate senza fare bollire. Aggiungete la carne e lo speck. Secondo me è ottimo servito con del semplice riso lessato. Diventa un piatto unico.

                                                                           ...Susy...
                                                                   
                                                                       

martedì 15 gennaio 2013

Strati golosi al cioccolato


In genere questi sono i dolci della domenica, quando a fine pasto ci concediamo una golosità proprio come segno di un pasto diverso da quelli settimanali, veloci e consumati sempre ad orari diversi. Per la gioia delle mie figlie ieri è nato questo dolce, ispirata dal contest a cui avrei voluto partecipare, dedicato al cioccolato fondente.
Per la base vi do le dosi di una classica torta al cioccolato. Non vi servirà tutta per questi bicchieri, ma è comunque buonissima da mangiare accompagnata da una calda tazza di tè. Altrimenti se per voi è troppa, dimezzate le dosi. La mia è già finita...



INGREDIENTI
per 4 bicchieri:

Per la torta:
150 g di farina 00
30 g di farina di riso
130 g di zucchero
2 cucchiai di cacao amaro
1/2 bustina di lievito per dolci
60 g di cioccolato fondente tritato
180 ml di latte
2 cucchiai di olio di girasole

Per la crema pasticcera:
2 dl di latte
1 tuorlo d'uovo
20 g di zucchero
15 g di farina
una bustina di vanillina

Per la crema di ricotta:
120 g di ricotta
125 g di yogurt al naturale
2 cucchiai di zucchero
40 g di cioccolato fondente tritato



Partiamo dalla torta. Mettete in una ciotola lo zucchero con l'uovo. Con un frullino mischiate molto bene. Aggiungete il latte,  l'olio e mescolate. Aggiungete la farina mischiata al lievito e il cacao. Mescolate e aggiungete in fine il cioccolato. Versate il composto in una teglia rettangolare rivestita di carta forno o imburrata e infornate a 180° per 20-25 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare su di una graticola.
Nel frattempo che la torta è in forno, preparate la crema pasticcera. Mettete in un pentolino il tuorlo con lo zucchero. Mescolate. Aggiungete la farina, la vanillina e un po' di latte. Mescolate formando una crema senza grumi. Versate il rimanente latte e cuocete, sempre mescolando, fino a quando si addensa. Lasciate intiepidire.
Per la crema di ricotta, mescolate con una frusta, lo yogurt, la ricotta, lo zucchero e il cioccolato. Deve essere una crema.
Passiamo agli strati. Ritagliate dei cerchi di torta e metteteli nel fondo dei bicchieri. Mettete poi uno strato di crema di ricotta. Dovete usarne la metà. Passate alla crema pasticcera. Questa dovrete finirla. Finite la crema di ricotta dividendola tra i 4 bicchieri. Potete finire con della torta sbriciolata o del cioccolato tritato. Sarebbero andati benissimo anche dei frutti di bosco, ma io non li avevo.

Con questa ricetta partecipo al contest di Morena in cucina


                                                             http://1.bp.blogspot.com/-KDQn8pqjyxI/UOAcmcAmlLI/AAAAAAAACso/nUcDvMz8dpE/s1600/Un+dolce+al+mese_Gennaio2013.jpg
                                                                               ...Susy...
_________________ INSTAGRAM _______ PINTEREST _______ BLOGLOVING _________________