lunedì 24 giugno 2013

Polpette di miglio? Sì, ma con mozzarella e acciughe





Sono tornata! Una settimana trascorsa a Perigord, una regione nel sud-est della Francia, ricca di storia, castelli, giardini, paesini medioevali, campi di frumento e mucche al pascolo,senza telefonino e computer( spesso non c'era campo). Il tempo non è stato clemente, freddo e pioggia. Sinceramente a me non è dispiaciuto, creava quell' atmosfera giusta per visitare quei luoghi d'altri tempi. Una regione fantastica, in tutti i sensi! Se volete saperne di più nei prossimi giorni nel mio blog tutto nasce da un filo le dedicherò un post o due, le meraviglie sono veramente tante.
Passiamo alla ricetta polpettosa di oggi che naturalmente avevo preparato prima di partire.
Il miglio. Un cereale che negli ultimi anni sta venendo rivalutato e usato sia nel dolce che nel salato. Vi do solo due nozioni sulle sue proprietà nutritive. Ricco di sali minerali, tra cui fosforo, magnesio, ferro e potassio. E' molto energizzante e digeribile. Favorisce la buona salute di pelle, denti, capelli e unghie. Se decorticato è anche privo di glutine.
L'ho usato in  queste polpette con un cuore di mozzarella e acciughe, un cuore ricco di sapore.
Sarebbe meglio mangiarle calde in modo da potere gustare la mozzarella filante, ma non sono niente male anche fredde.





ingredienti
300g di miglio
3 fette di pane 
1 uovo
latte
1/2lt circa di brodo vegetale
la buccia grattugiata di 1/2 limone
1 mozzarella
alcune acciughe sott'olio
 un rametto di timo


Lessate il miglio nel brodo vegetale. Devo dire che io ho seguito le indicazioni riportate sulla confezione e 1/2lt di brodo  non mi è bastato, ne ho dovuto aggiungere. Lasciatelo intiepidire o raffreddare. Aggiungete le fette di pane rammollate nel latte, l'uovo, la buccia del limone, il timo e aggiustate di sale se necessario. Formate delle palle, dove al centro andrete a mettere un pezzetto di mozzarella e uno di acciuga. Chiudete bene e adagiatele su di una teglia rivestita di carta forno. Irrorate con dell'olio e infornate a 190° per 15-20 minuti.



...Susy...


giovedì 13 giugno 2013

I biscotti per tutti, gluten free





Questi biscotti sono fatti con un mix di farine, tra cui il grano saraceno che le conferisce un gusto particolare. Perfetti per la prima colazione, perchè rustici e friabili, o per essere portati con se come spuntino.
Un piccolo pensiero per le persone intolleranti al glutine che spesso hanno problemi a gestire i loro pasti, soprattutto fuori casa. Un biscotto da poter inserire nei loro ricettari. 

 Settimana prossima non sarò presente nella blogsfera, vi racconterò tutto quando torno!





INGREDIENTI

200g di farina di grano saraceno
200g farina di riso
50g di fecola di patate
170g di zucchero
80 ml di olio di semi di girasole
80g di ricotta
60ml di latte 
2 uova
1 bustina di lievito
vanillina
Mettete le farine in una ciotola con il lievito, lo zucchero e la vanillina. Unite le uova, l'olio, la ricotta, il latte e impastate il tutto. Formate un rotolo,copritelo e mettetelo in frigorifero per una mezz'ora. Tagliate con una spatola delle fette alte circa 1 cm. Disponetele in una teglia rivestita di carta forno e infornate a 180° per 15-20 minuti.
Se invece volete fare le ciambelline, dovete stendere l'impasto, tagliare i cerchi con una formina e con una più piccola fare i buchi al centro.




Li ho fatti anche in versione ciambellina. Io per colazione preferisco i primi, ma sicuramente dipende dai gusti....




...Susy...


Con questa ricetta partecipo al contest di La cultura del frumento


 e al contest di vivi in cucina

 

lunedì 10 giugno 2013

Polpettine di tonno, crackers e sesamo





Mi piace questo appuntamento polpettoso con voi, un appuntamento virtuale ma sempre un appuntamento.... mi piace dovermi organizzare con la ricetta e la spesa per preparare le polpette da proporvi..... mi piace pensare che forse qualcuno si ricordi delle mie polpette......E per questo vi RINGRAZIO. Ringrazio tutte voi che mi seguite, per i commenti e non commenti che mi lasciate, ringrazio le persone che mi scrivono anche privatamente, ringrazio anche quelle che mi seguono silenziosamente, ma mi seguono.....GRAZIE! Adesso la smetto, altrimenti divento noiosa, ma ci sono sentimenti che è giusto dire e non tenerli tutti per sé!
Adesso che ho detto tutto, vi propongo delle polpette che ho fatto veramente tante volte. Qui le ho fatte in versione finger food ma si possono fare anche più grandi, perfette servite con una insalatina o comunque con una verdura.

 


Sgocciolate il tonno e mettetelo in ciotola  insieme al formaggio, il limone, il timo e i crackers sbriciolati. Impastate il tutto. Se l'impasto dovesse essere asciutto, aggiungete i due cucchiai di latte. Formate delle palline, passatele nel sesamo o pangrattato e sistematele in una teglia unta d'olio. Infornate a 180° per 15-20 minuti.



...Susy...

mercoledì 5 giugno 2013

Pane indiano con farina di ceci e senza lievito




Pur non amando la farina di ceci questo pane mi è piaciuto molto, forse perché ricco e profumato di spezie che lo rendono molto digeribile. Ha la cipolla, che potrebbe non piacere  a tutti, ma credo si possa fare anche senza.
Ho preso la ricetta da una rivista, l'ho leggermente modificata, forse perchè ho voluto farla un po' mia....Lo trovo perfetto per questa stagione, in teoria calda.....in pratica un po' meno, perché viene cotto in padella, quindi niente forno e niente caldo!
E' ottimo servito con zuppe di verdure e stufati, noi l'abbiamo mangiato con un misto di verdure al sugo.



ingredienti
300 g di farina di ceci
200 g di farina 00
1 piccola cipolla rossa
1 cucchiaino di prezzemolo
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1 cucchiaino di semi di cumino
1/2 cucchiaino di peperoncino
2 cucchiai di olio di oliva
250 ml di acqua tiepida
sale

Mettete in una ciotola le farine con tutte le spezie. Unite la cipolla tritata, l'olio, sale e l'acqua. Lasciate riposare l'impasto per un 15 minuti. Dividetelo in 8 parti  e stendetele con il mattarello formando dei cerchi. 
Spennellate una padella antiaderente con dell'olio e cuocete i pani circa 3 minuti per parte. Devono essere dorati.
...Susy...

lunedì 3 giugno 2013

Polpette di pasta al gusto mediterraneo con parmigiano




Eccoci all'appuntamento polpettoso del lunedì. Queste polpette sono nate con l'idea di riciclare la pasta avanzata. Come al solito a me non avanza mai niente e ho dovuto cuocerne in più per la ricetta, ma non è per tutti così.....potete usare anche pasta al sugo, va benissimo! E poi nascono anche dall'esigenza di creare una ricetta per partecipare al concorso indetto dal Parmigiano Reggiano . Devo dire che non è complicato trovare una ricetta dove inserirlo, è praticamente sulle nostre tavole sempre, è in assoluto il formaggio più comune che mettiamo nelle nostre ricette o per completare un piatto, è un alimento completo, capace di dare sapore anche a una pasta in bianco.

A noi queste polpette sono piaciute veramente tanto e possono essere mangiate, calde  o fredde.





ingredienti
300g di spaghetti
200g di ricotta vaccina
30 g di parmigiano reggiano
una decina di olive verdi
7/8 pomodori secchi sott'olio
1 uovo
peperoncino in polvere
origano
pangrattato
sale

Se non avete pasta avanzata , lessate gli spaghetti, anche il giorno prima. Tagliateli grossolanamente e metteteli in una ciotola. Tritate le olive, i pomodori secchi e uniteli alla pasta. Aggiungete anche l'uovo, il parmigiano, l'origano, il peperoncino,la ricotta, salate se necessario e mescolate il tutto. Formate con il composto delle polpettone, passatele nel pangrattato per aiutarvi a darle la forma e sistematele in una teglia unta d'olio. Infornate a 180° ventilato per 15 minuti. Devono essere dorate.







...Susy...


Con questa ricetta partecipo al concorso indetto da  Parmigiano Reggiano
_________________ INSTAGRAM _______ PINTEREST _______ BLOGLOVING _________________