mercoledì 17 luglio 2013

Mettiamo le zucchine anche nel rösti




Alcuni giorni fa ho letto questa ricetta dalla simpaticissima Eli, di " a casa di Eli per l'ora del tè", e mi è subito piaciuta l'idea delle zucchine nel rösti.Tipico piatto svizzero, può essere arricchito con lo speck, con delle cipolle o del formaggio tipo Emmental. Esistono due versioni: una con le patate lessate in precedenza e una con le patate crude, il gusto non cambia, varia solo il tempo di cottura in padella. Io l'ho mangiato in tutte le versioni,( abitando sul confine svizzero secondo voi avrei potuto privarmene?) e sono tutte buonissime!
Per alcuni giorni non saro' presente nel blog, vacanze e impegni vari....ma ci ritroviamo appena posso! 




le dosi sono indicative, se le variate non cambia molto!!!
ingredienti
  4 patate
2 zucchine piccole
( 1kg tra patate e zucchine)
100g di speck a cubetti
un rametto di rosmarino
sale 
olio di oliva

Grattugiate le patate e le zucchine, con una grattugia a fori larghi. In una padella antiaderente mettete dell'olio, fate rosolare lo speck, e aggiungete le verdure grattugiate, il sale e il rosmarino tritato. Fate andare le verdure per alcuni minuti mescolandole, in questo modo vi assicurate che si cuociano. Quando saranno abbastanza morbide, schiacciatele con una paletta e lasciate cuocere a fiamma bassa per una decina di minuti. Girate il rösti con un piatto e lasciate dorare per altri dieci minuti. E' ottimo anche tiepido.



lunedì 15 luglio 2013

Pizza con pesche, ricotta e timo, per la colazione della domenica




Ieri mattina mi sono svegliata prestissimo, il caldo non favorisce di certo il sonno. Alle 6 ero in cucina con l'intenzione di preparare qualcosa di diverso e veloce per colazione. Così è nata questa pizza dolce, un insieme di profumi e sapori delicati, nati per caso o studiati? Chissà!!!! Per la colazione è stata comunque perfetta.....




Impastate 300 g di farina con 1/2 bustina di lievito per torte salate,1 cucchiaio di zucchero, 1 cucchiaio di olio di semi di girasole( non ho usato quello di oliva perché non lo amo molto nel dolce), 1 pizzico di sale e aggiungete del latte fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Stendete l'impasto ad una altezza di 5mm circa. Spalmate, in modo grossolano, 100g di ricotta vaccina e ricoprite con 3-4 pesche ( io ho usato quelle noci) tagliate a spicchi. Cospargete con 2o3 cucchiai di zucchero di canna, una decina di mandorle tritate e del timo.
Infornate a 190° programma ventilato per 15 minuti. 






mercoledì 10 luglio 2013

Rana pescatrice in insalata e un blog per fortuna ritrovato




E sì, è successo anche a me. Ieri mattina non riuscivo a lasciare i vari commenti nei blog che seguo, provo a scaricare la posta e mi viene detto che c'è un problema al mio account, e poi....provo ad aprire la pagina del mio blog.....IL SUO BLOG E' STATO RIMOSSO.
Ok, mi sono detta, ragiona, pensa e trova una soluzione. Sono tornata su gmail dove mi dicevano di scrivere il mio numero telefonico e loro mi avrebbero mandato un sms con un codice. Inserito il codice, la posta funzionava , ma il blog NO!!!! Allora scrivo al famoso Castelli. Mi risponde gentilmente che sarebbe stato solo questione di tempo e tutto si sarebbe sistemato.
In 30 minuti circa tutto si è risolto.  La Susy è stata contentissima di riavere il suo amato blog, di potervi ancora scrivere e ricevere i vostri commenti!!!!

Vi dico solo due parole sulla ricetta di oggi. Due colori: giallo e viola. Un'insalata e dei legumi. E'   colorata, fresca, croccante e sana. Purtroppo non tutti amano la cipolla cruda ma in questa insalata io l'ho trovata perfetta!!!



Vi do l'elenco degli ingredienti che ho utilizzato senza darvi le dosi, è un'insalata!

Lessate la rana pescatrice in acqua con due foglie di alloro e dei grani di pepe. Scolate  il pesce, pulitelo e tagliatelo a pezzetti. Aggiungete  del peperone giallo e dei cipollotti tagliati a striscioline, dei fagioli cannellini lessati, del mais e dei semi di girasole. Condite con olio, sale, succo di limone e abbondante pepe.



                                 con questa ricetta partecipo al contest di Colors and Food

                                                            

                                                         e al contest di Kucina di Kiara


lunedì 8 luglio 2013

Colazione, pranzo o merenda. Tutto in vasetto....





Lo so oggi è lunedì e dovrei presentarvi una ricetta polpettosa. Ho deciso di prendermi una pausa estiva, cuocio le polpette praticamente tutte in forno e non mi sembra il periodo giusto per proporvele. Tornerà quando le temperature permetteranno a tutti, e non solo a me, di potere accendere il forno con piacere.
Eccomi alla proposta di oggi. Semplice, molto semplice.....E' più un'idea che una ricetta. Sono partita dagli ingredienti, frutta e ricotta, da due colori, giallo e viola, con l'idea di non cuocere, e l'intenzione di arrivare a creare una colazione o un pasto leggero. Quante cose per un'idea così semplice!!! Ho messo il tutto in un vasetto con chiusura ermetica, ed ecco un'idea per un pasto fuori casa.






ingredienti
per la frutta regolatevi in base alla grandezza del vasetto
50g di ricotta
50g di yogurt al naturale
30 g di marmellata di mirtilli
1 o 2 cucchiai di muesli alla frutta secca
mirtilli
pesche ( usate anche ananas, albicocche, prugne...)
alcune foglie di menta
del succo di limone

Mettete in una ciottola lo yogurt, la ricotta, la menta spezzettata e la marmellata. Mescolate fino a formare una crema. Mettete dei mirtilli nel vasetto e proseguite con la crema, il muesli e l'altra frutta che avrete irrorato col succo di limone. Conservate in frigorifero.







con questa ricetta partecipo al contest  al contest di Lamponi e Tulipani


e il contest di Colors and Food






venerdì 5 luglio 2013

Pizzette con pesto e verdure



Qui nell'estremo nord dell'Italia splende il sole e fa caldo, un caldo estivo, ma più che sopportabile, un caldo in cui accendere il forno non diventa insopportabile. Ecco perchè vi propongo queste sfiziose e veloci pizzette, ottime come aperitivo o al posto della classica pizza. Il profumo del pesto e dei capperi aleggerà nella vostra cucina e quando le sfornerete, non potrete resistere, e ne addenterete una, poi un'altra... e per cena? Dovrete preparare qualcos'altro!!!! Conviene comunque provarle.....





Per la base, mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e impastate il tutto. Stendete l'impasto alto circa 2-3 mm e ritagliate dei cerchi, a me ne sono usciti circa una ventina. Sistemateli su di una teglia rivestita di carta forno. Spalmate su di ogni dischetto un po' di pesto, mettete le zucchine tagliate a pezzetti sottili, degli spicchi di pomodorini, un paio di capperi( che avrete eliminato il sale) e alcuni pezzetti di nocciola. Infornate a 180° programma ventilato per 10 minuti circa.







mercoledì 3 luglio 2013

Gelato alla ricotta con sciroppo al vino bianco e pesche





E sì, metto la ricotta anche nel gelato!!!!Ho provato a farlo più volte l'anno scorso e avendo ottenuto buoni risultati, oggi ve lo propongo con uno sciroppo di pesche. Premetto che io sono completamente astemia e quando ho preparato questo sciroppo, a base di pesche e vino, ho assaggiato il tutto per capire se andasse bene di zucchero.....un cucchiaino, un piccolo misero cucchiaino è stato capace di farmi girare la testa, per fortuna per pochi secondi!!!! Dopo la cottura, il vino è evaporato e la sottoscritta ha potuto gustarsi il suo gelato senza avere altri problemini!


ingredienti
dosi per 1/2 kg di gelato alla ricotta:
250g di latte intero o parzialmente scremato
250g di ricotta
80g di zucchero
1cucchiaino di farina di semi di carrube

per lo sciroppo:
3-4 pesche
100g di zucchero
100ml di vino bianco


Preparate per prima cosa lo sciroppo, va bene anche il giorno prima. Pelate e tagliate le pesche a pezzetti. Mettetele in un pentolino con lo zucchero e il vino. Portate a bollore e lasciate cuocere per un 10 minuti, fino a quando le pesche saranno morbide e il succo abbastanza denso. Scolate le pesche e mettetele insieme allo sciroppo in frigorifero. 
Passiamo al gelato. Frullate il latte con la ricotta (presi dal frigorifero), lo zucchero, la farina di carrube e mettete il tutto nelle gelatiera. Quando il gelato è quasi pronto unite le pesche e lasciate che si amalgami il tutto. Io prima di servirlo l'ho messo per alcuni minuti in congelatore. Servite il gelato irrorato con lo sciroppo di pesche e vino.








con questa ricetta partecipo al contest di Lamponi e Tulipani






lunedì 1 luglio 2013

Polpette di quinoa e melanzane






Come state? Oggi si parte con una nuova settimana, un nuovo mese e si spera un po' di caldo, qui da noi settimana scorsa ha fatto freddino. Pur non amando il caldo, ho bisogno comunque di cieli azzurri e di giorni assolati, di potermi godere il giardino e preparare piatti estivi.
Per la ricetta polpettosa del lunedì oggi vi propongo quinoa e melanzane. Veloci da preparare e anche da mangiare....Servite con una bella insalatona possono essere un piatto unico.






INGREDIENTI
200g di quinoa
500g di melanzane
30g di parmigiano
2 foglie di alloro
1 spicchio d'aglio
1/2 o 1 cucchiaino di peperoncino in polvere
2-3 cucchiai di pangrattato


Lessate la quinoa come indicato sulla confezione aggiungendo all'acqua di cottura le foglie d' alloro e lasciatela raffreddare. Nel frattempo tagliate le melanzane a cubetti e mettetele in una padella con un filo d'olio, l'aglio e sale. Fatele cuocere fino a quando sono morbide ed eliminate l'aglio. Aggiungete  alla quinoa le melanzane, il peperoncino, il parmigiano e il pangrattato se l'impasto vi sembra molle, come nel mio caso. Mescolate il tutto e formate delle polpette. Io le ho cotte, stranamente, in una padella antiaderente unta d'olio d'oliva, ma potete cuocerle anche in forno.





_________________ INSTAGRAM _______ PINTEREST _______ BLOGLOVING _________________