Broccoletti, quark e pecorino per una torta salata in una giornata di neve





Che strana nevicata, quest'anno, sulle Montagne Lontano ( non cercatele queste montagne sulla carta geografica: non ci sono). Perché strana? Ma scusate, che cosa ne dite di una neve gialla? Ebbene, sulle Montagne Lontane è caduta una neve gialla come lo zafferano. Le Montagne sembravano enormi mucchi di oro. La gente le guarda e dice:- La neve ha l'itterizia, quest'anno. L'itterizia, come sapete, è una malattia che fa diventare la pelle gialla come la buccia del limone. La gente va dormire e il mattino dopo guarda di nuovo le Montagne Lontane.
-Questa è bella!- dice. Che cos'è accaduto? Sulle Montagne Lontane è caduta la neve rossa come il sangue. E così, per tutto l'inverno, la neve continua a cambiare colore: una volta cade verde, e sembra primavera; una volta azzurra, e sembra che il mare sia salito a incontrare il cielo; poi diventa viola, arancione. È uno spettacolo magnifico: la gente si alza al mattino e si domanda:- Di che colore saranno oggi le Montagne Lontane?
Un mattino la neve è caduta nera. Le Montagne sono vestite a lutto. La gente ha paura: accadrà qualcosa di male? Per tutto il giorno la gente resta tappata in casa. Adesso i cambiamenti di colore non divertono più: la gente vuole rivedere la sua vecchia neve bianca. Ma non la rivide più, perché il mattino dopo è primavera, e non c`è più neve sulle Montagne Lontane, ma sole, fiori, e rocce che splendono come diamanti.

dal libro " Fiabe lunghe un sorriso" di Gianni Rodari

Gianni Rodari, con la sua capacità di creare situazioni surreali, riesce a farmi apprezzare la vecchia neve bianca che sta cadendo oggi dal cielo, non la vorrei di nessun altro colore.

Per la ricetta di oggi vi propongo: broccoletti, patate, quark e pecorino, tutti adagiati su di una brisè di farro e con semi di sesamo. Ottima calda, in una giornata come questa, o anche fredda. 


  


INGREDIENTI
per la base:
100g di farina 00
50g di farina di farro
un uovo
*un cucchiaino scarso di lievito per torte salate
30ml di olio di semi di girasole
40-50ml di vino bianco
un cucchiaio di semi di sesamo
sale
 

per il ripieno:
200g di patate ( una patata circa)
200g di cimette di broccoletti
180g di quark
100g di ricotta vaccina
30g di pecorino romano grattugiato
un uovo
un rametto di rosmarino tritato
sale
pepe

* l'ho aggiunto perchè mi ero dimenticata di scriverlo!!!!

Tagliate la patata a dadini e lessatela, possibilmente a vapore, con i broccoletti. Mettetela in una ciotola con tutti gli altri ingredienti elencati e mescolate il tutto.
In una ciotola impastate tutti gli ingredienti della base fino ad avere un impasto liscio, stendetelo e sistematelo in una teglia di diametro 24cm, oliata o rivestita da carta forno. Versate il composto con i broccoletti e mettete in forno caldo a 180° per 30-35 minuti, fino a quando inizierà a dorare.




Commenti

  1. Shame on me! Lo sai che non ho mai provato a fare la brisè in casa? Devo rimediare quanto prima!! Un bacione cara

    RispondiElimina
  2. Adoro i broccoli quindi questa torta salata finisce diritta sulla to-do list! ;-)

    RispondiElimina
  3. Quando ho iniziato a leggere il tuo post ho creduto veramente che fosse caduta neve gialla!!!! ahahahah Buona e bella la tua torta salata. Mi piace

    RispondiElimina
  4. Le torte salate mi piacciono molto e questa mi pare decisamente deliziosa, come il racconto di Rodari che l'accompagna. Grazie per questo piacevole accostamento.

    RispondiElimina
  5. Anche io sono in montagna circondata da cumuli di neve...bianca! Uno spettacolo da fiaba...
    Con i meno dieci di oggi una fettina della tua torta salata ci andrebbe benissimo (questa brisée con olio e vino devo proprio provarla)
    Un abbraccio
    Silvia

    RispondiElimina
  6. Questa torta è deliziosa! Sai che anche io preparo molto spesso la base col vino?! Mi piace molto!
    Buona giornata! :)

    RispondiElimina
  7. Anch'io non la vorrei di nessun altro colore...da me la neve tanto attesa in questi giorni non è caduta...peccato...ma questa deliziosa torta la farei comunque anche senza neve!!
    Buona giornata Tiziana

    RispondiElimina
  8. Quanto amo Rodari.. ricordo che da piccina non mi staccavo mai dalle 'Favole al Telefono'... grazie per questa morbidezza amica mia. :) E la tua torta è candida, come la neve di qualsiasi colore! Il quark lo adoro nelle tortine salate! <3 TVB

    RispondiElimina
  9. Bellissimo e magico il racconto di Rodari! Grazie non lo ricordavo. Da noi ha fatto solo finta di nevicare ... per fortuna/sfortuna, dipende. La tua torta salata è fantastica, adoro anche io le torte salate e questa deve essere proprio buona,

    RispondiElimina
  10. Adorabile la ricetta, adorabile il racconto e adorabile tu che lo hai condiviso con noi riportandomi a qualche anno fa! :)
    un bacione e un caro saluto

    RispondiElimina
  11. Ridi di me perchè quando ho cominciato a leggere pensavo che fosse caduta neve gialla... ahahahahahah
    Mi piace tanto il quark ma stranamente non lo uso quasi mai! Un ottimo suggerimento il tuo!
    Bacioni

    RispondiElimina
  12. Hum uma tarte/quiche com um aspecto tão saudável, tão bonita.
    Beijinhos

    RispondiElimina
  13. Tu migliori ogni ricetta con poesia! Susy bella.. candida come la neve! Passa una buona serata e io ti rubo questa prelibatezza per la cena con la mia family di questa sera! Un abbraccio forte forte, Vally

    RispondiElimina
  14. Adoro Rodari e adoro le torte salate con la brisée, la tua è invitantissima! Complimenti e un abbraccio forte forte, buona serata :) :**

    RispondiElimina
  15. ahahahaha anche io pensavo fossi tu a scrivere delle montagne Lontane e della neve gialla...ma poi mi sembrava un po' troppo strano!
    Sarà l'orario...
    Buonissima la quiche!!!! Mi hai fatto venire voglia di farne una!!

    RispondiElimina
  16. adoro le torte salate inc asa piaccionoa tutti bimbi compresi e permettono di abbinare verdure di stagione

    RispondiElimina
  17. Avrei voglia anch'io di torta salata!!!! Buon week end

    RispondiElimina
  18. Che delizia! Ma se non riuscissi a trovare il quark con cosa potrei sostituirlo? Fiocchi di latte?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io prendo il quark in Svizzera, ma se in Italia non dovessi trovarlo puoi sostituirlo con uno yogurt greco, al naturale, è quello che si avvicina di più come consistenza e sapore.
      Grazie Susy

      Elimina
    2. Effettivamente l'altra alternativa alla quale avevo pensato era proprio lo yogurt greco...ma avevo paura di sbagliare clamorosamente! :-)
      Grazie e buona domenica,
      Alice

      Elimina
  19. Ciao Susy, sono riuscita a trovare un po' di tempo per passare a trovarti... è sempre un piacere!!!
    Ottima questa torta salata, mi piace la frolla e anche il ripieno, io la mangerei leggermente calda immagino quanto sia golosa!!! brava!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina

Posta un commento

Vi ringrazio per i vostri commenti, domande o chiarimenti che mi vorrete lasciare, saranno sempre graditi.^_^