Formaggio fatto in casa anche senza termometro. Che soddisfazione!!!





Spesso, nelle informazioni trovate sul web riguardanti il formaggio prodotto in casa, c'è un po' di confusione: in realtà quello che si produce con latte e aceto o limone, è formaggio, non ricotta come viene spesso riportato, infatti quest'ultima è prodotta in un secondo tempo con il siero ricavato dalla lavorazione del formaggio. Ricapitolando: la ricotta non è un formaggio ma un prodotto latticino!

La ricetta che vi propongo oggi l'ho presa da un bellissimo libro di cucina indiana ( in fondo al post ho fotografato la pagina del libro con la ricetta originale, spero riusciate a leggerla), e devo dirvi che per me è stata una delle più grandi emozioni, in campo culinario, vedere coagulare il latte e formarsi il formaggio.
Io non l'ho poi messo in assi di legno come riportato nel libro, basta metterlo in un telo e stringerlo molto bene in modo da fare uscire tutta l'acqua. 
L'unico particolare che aggiungerei alla ricetta originale, è un pizzico di sale.  

Con il siero avanzato ho provato a fare la ricotta. Ho scaldato il siero, ho aggiunto 150ml di latte e ho portato a bollore a fuoco molto basso. Quando ho visto affiorare dei grumoli di latte li ho scolati con un colino e ho continuato come per il formaggio. Devo dirvi che la quantità di ricotta che ne ho ricavato e stata così irrisoria che non ne vale la pena, ma dovevo assolutamente provare a fare la mia amata ricotta, e poi era di una cremosità.....








vi riporto i passaggi  importanti della ricetta anche se vi consiglio di leggere anche i consigli
INGREDIENTI: per circa 150g di formaggio
1l di latte intero
4 cucchiai di aceto di vino o di mele
sale


- Versare il latte in una casseruola ampia e dal fondo pesante, e portarlo a ebollizione.
- Quando il latte comincia a montare mescolatevi l'aceto e togliete dal fuoco.
- A questo punto, tolta la casseruola dal fuoco, il formaggio dovrebbe separarsi dal siero giallognolo.
 ( a me si è separato subito). Se non dovesse  succedere, rimettetelo sul fuoco, riscaldate il latte e rimestate fino a quando il siero si separa.
- Mettete un asciugapiatti pulito, o un telo, in un colino appoggiato in un'altra pentola in modo da  conservare il siero. Fate colare e passate il formaggio sotto l'acqua corrente per circa mezzo minuto, in modo da eliminare i resti della coagulazione. Riunite i lembi dell'asciugapiatti e premetelo bene per fare uscire più liquido possibile.
-Il formaggio, preparato come nella ricetta, può essere conservato in frigorifero per quattro giorni.






Io l'ho mangiato con una colata di miele tiepido, ma è ottimo anche in versione salata.










Commenti

  1. Ti stimo sorella!! Complimenti davvero! :-)

    RispondiElimina
  2. está uma sugestão muito prática, nunca fiz mas assim parece ser fácil.

    beijinhos

    RispondiElimina
  3. Mamma che bava Susy, addirittura il formaggio!!!
    Complimenti davvero!!!
    Un abbraccio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
  4. ciao Susy che bello potersi produrre il formaggio in casa bravissima ;9

    RispondiElimina
  5. chissà quanta soddisfazione! quando in tv vedo i casari che fanno il formaggio penso sempre che è un lavoro delicatissimo, che se sbagli qualcosa va in un fumo una partita di prodotto!!! e tu l'hai fatto home made!!! woooow che bello! complimenti

    RispondiElimina
  6. Wow! Mi sono ripromessa di farla presto...e credo non aspetterò molto visto anche il tuo risultato!!!

    RispondiElimina
  7. No vabbè.
    Uno spettacolo,davvero.
    I nostri complimenti anche solo per averci provato..
    a presto.. ciaooo

    RispondiElimina
  8. Bella e interessante questa ricetta cara Susy, e il formaggio deve essere buonissimo!!!
    Brava!!!
    bacioni, buona serata...Ely

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia: voglio assolutamente provare... Grazie mille!
    Un abbraccio Carla

    RispondiElimina
  10. Non sai da quanto tempo mi piacerebbe fare il formaggio in casa...però non ho mai provato.. termometri,fermenti lattici,caglio...aiuto troppo complicato e ho sempre rimandato...questa ricettina però mi sembra semplice!!! Che bello ci voglio provare!!! (ora però ho l'ansia della pentola con fondo pesante) :(
    Grazie e buona giornata Tiziana

    RispondiElimina
  11. Sei un passo avanti Susy... non mi sono mai cimentata in questo tipo di preparazione... prendo nota, chissà che con un pò di calma riesca a portare il formaggio home made sulla mia tavola anch'io... complimenti:*

    RispondiElimina
  12. Lo saqi che ho fatto la STESSA E IDENTICA COSA ieri? Ti giuro, devo ancora mangiarlo, l'ho messo in frigo. Avevo letto la ricetta nel web, tempo fa e la spacciavano per ricotta. Ho preso del latte intero presso l'azienda agricola, dove vado a fare la spesa e ieri mi sono deciso e ho fatto la mia formaggetta. Poi ti dico come la trovo di sapore. Buona giornata Susy

    RispondiElimina
  13. Uau Susy!
    Complimenti!!
    Fammi sapere com'è il sapore!

    Baci!

    RispondiElimina
  14. Io ho tutto, contenitori, termometro, libro per fare tutti i formaggi in casa ma... Non ho mai provato.... Questo argomento mi piace e mi interessa parecchio, che bello il tuo formaggio made in home! Un bacione

    RispondiElimina
  15. noooooo dai susy che meraviglia! complimenti davvero! io non mi sono mai cimentata ma non mi vedo molto in veste casearia! :) ammiro te e sorrido felice di questa scoperta di una susy che mi piace sempre di più

    RispondiElimina

Posta un commento

Vi ringrazio per i vostri commenti, domande o chiarimenti che mi vorrete lasciare, saranno sempre graditi.^_^