martedì 27 gennaio 2015

Strudel di ricotta. Un dolce della tradizione ebraica.




Oggi, per il giorno della memoria, ho deciso di condividere con voi una ricetta della tradizione ebraica. Ovviamente la mia scelta non poteva che ricadere su questo strudel ripieno di ricotta. Una ricetta dalla preparazione semplice, che dico, semplicissima, che tutti, ma proprio tutti, anche i meno esperti in cucina, possono preparare. Io ho seguito alla lettera gli ingredienti e la preparazione indicati, ma volendo si può sostituire l'uvetta con altra frutta secca o con del cioccolato fondente. Il risultato finale è comunque delizioso!
Se volete saperne di più sulla storia e le origini di questo dolce, andate sul blog Labna dove ho preso la ricetta.




INGREDIENTI

Un rotolo di pasta sfoglia rettangolare, 250g di ricotta, 4 cucchiai di zucchero, un pugno di uvetta ammollata in acqua tiepida, un uovo, qualche goccia di vaniglia (io una bustina di zucchero vanigliato), cannella a piacere.


Sbattete l'uovo con lo zucchero per alcuni minuti. Unite la ricotta ben sgocciolata, l'uvetta, la vaniglia e la cannella. Mescolate e sistemate il composto sulla pasta sfoglia lasciando liberi i bordi. Ripiegate internamente i bordi più corti e arrotolate partendo dal lato più lungo formando un rotolo. Sigillate bene e spennellate con un po' di latte. Infornate a 180° statico per 25-30 minuti. Sfornate e fate raffreddare su di una gratella.



mercoledì 21 gennaio 2015

Biscotti al miele, senza uova e latte. Oggi anche delle piccole curiosità su di me.....





Buongiorno a tutti! Oggi vorrei offrirvi dei biscotti. Li classificherei come biscotti secchi, di quelli che si possono mangiare in qualsiasi momento della giornata. Il miele è senza dubbio il protagonista di questa ricetta; ha la capacita di dare un aroma particolare e di tenere uniti tutti gli ingredienti senza aggiungere uova.  I mieli hanno diversi aromi e profumi, non vi resta che scegliere quello che più vi piace: d'acacia, dal profumo delicato e un leggero sapore di vaniglia; di castagno, dal colore scuro, il profumo forte e un sapore direi amaro; il millefiori, le cui caratteristiche cambiano a seconda dei fiori da cui ha origine il nettare raccolto dalle api; di tiglio, con un leggero profumo di menta; e poi....d' agrumi, di lavanda, di eucalipto....e molti, molti altri. Un vero dono della natura!

Vorrei ringraziare Chiara del blog "La Voglia Matta  per avermi ospitato nella sua rubrica Blogs Got Talent  dove potrete leggere, se siete curiose o anche no, un piccolo racconto su di me con alcune curiosità.






INGREDIENTI per circa 20 biscotti 

100g di farina00, 50g di farina di riso, 1/2 bustina di lievito per dolci (7g), 1/2 bustina di zucchero vanigliato, 90g di miele ( io tiglio), 50ml di olio di semi di girasole, se occorrono 1-2 cucchiai di acqua.

In una ciotola mettete le farine con il lievito. Mescolate l'olio con il miele e unitelo alle farine. Impastate, se dovesse servire aggiungete uno o due cucchiai d'acqua, coprite e mettete in frigorifero per almeno 30 minuti. Stendete l'impasto alto circa 2-3mm e ritagliate i biscotti della forma che preferite. Sistemateli in una teglia rivestita da carta forno e infornate a 180° statico per 10-12 minuti. Devono dorare. Sfornate e metteteli a raffreddare su di una gratella.




giovedì 15 gennaio 2015

Burger di cannellini e broccoletti






È mia buona abitudine fare lunghe camminate quotidiane, ovviamente se il tempo e gli impegni sono a mio favore. Ieri mattina ho calcolato, non proprio io ma il pedometro, che ho fatto 9353 passi ad una media di 4,5 km/h ed ho percorso circa 3,5 km in 43 minuti. Vorrei fare di più ma il tempo che ho a disposizione non è moltissimo, considerando le molte cose che voglio portare a termine entro sera.  Ho la fortuna di abitare in un luogo dove i percorsi naturalistici, tra laghi e monti, non mancano, e per me camminare è un modo sano (credo l'unico considerando che non amo gli sport) per rigenerarmi, mente e corpo.
Ovviamente dopo queste camminate bisogna poi mangiare qualcosina di sano e leggero, altrimenti crollano tutte le mie buone intenzioni di vita sana!!!!E direi che questi burgher ricchi di proteine vegetali e fibre sono perfetti. Ottimi anche per i vostri bambini o per un pausa-pranzo veloce.



INGREDIENTI

230g di cannellini lessati, 250g di broccoletti, un uovo, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, 2 cucchiai di farina di grano duro, noce moscata, peperoncino in polvere q.b., sale, olio di oliva.

Lessate i broccoletti, preferibilmente a vapore. In una ciotola mettete i cannellini insieme ai broccoletti e schiacciateli, grossolanamente, con una forchetta. Unite l'uovo, una grattugiata di noce moscata, peperoncino a vostro piacere, il sale e la farina. Mescolate, e se il composto dovesse essere troppo molle aggiungete farina. Con le mani unte d'olio formate delle palle e schiacciatele. Mettete un filo d'olio in una padella antiaderente e cuocete le burger fino a quando saranno dorate. Potete anche cuocerle al forno in una teglia rivestita di carta forno e oliata per una ventina di minuti.




giovedì 8 gennaio 2015

Pudding di mele, amaretti e avanzi natalizi





Buongiorno a tutti! Come state? Come avete iniziato il nuovo anno? Io ho deciso di iniziarlo proponendovi una ricetta per smaltire i piccoli avanzi natalizi. Avete avanzato del panettone? Noooo! Beh, allora avrete avanzato del pandoro! Neanche quello.....Ok, se come me non avete avanzato nulla, potete usare del semplice pancarrè. Nella ricetta vi do alcuni accorgimenti per le diverse opzioni.
Potete mangiare questi puddings così, semplicemente spolverati di zucchero al velo, a colazione o per un consolante spuntino. Se volete traformarli in un goloso dessert, accompagnateli con del gelato alla vaniglia o della crema pasticcera liquida.
Una buona giornata a tutti!




INGREDIENTI per 4-6 puddings
100g di pancarrè , 2 mele grandi, 50g di zucchero, 30g di uvette, 30ml di latte, un uovo, il succo di 1/2 limone, 10 amaretti, olio.

P.S.Potete sostituire il pancarrè con: pan brioche, panettone o pandoro. Se optate per il panettone omettete le uvette e diminuite la dose di zucchero anche nel caso usiate il pandoro.

In una ciotola sbriciolate il pane e bagnatelo con il latte che avrete sbattuto con l'uovo. Unite lo zucchero, l'uvetta e le mele grattugiate con una grattugia a fori grossi e irrorate con il succo di limone. Io le ho grattugiate con tutta la buccia. Sbriciolate gli amaretti. Oliate le formine per i pudding, cospargetele con la polvere degli amaretti e aggiungete tutti quelli avanzati all'impasto di mele. Mescolate il tutto e dividete il composto negli stampini. Mettete in forno caldo a 180° statico per 30 minuti circa. Sfornate e serviteli caldi o tiepidi. Potete accompagnarli con del gelato alla vaniglia, panna montata o una crema pasticcera liquida.




_________________ INSTAGRAM _______ PINTEREST _______ BLOGLOVING _________________