mercoledì 27 aprile 2016

Muffin con fave, pecorino e olive






Devo ammettere che adoro i muffins, mi sono simpatici! Si possono preparare in modi diversi, anche nella stessa infornata. Possiamo variare le combinazioni degli ingredienti e creare diversi gusti in base alle occasioni. Si spazia dal dolce al salato, l'importante è dare spazio alla nostra fantasia. Oggi vi propongo una versione salata, con fave, che in questo periodo troviamo anche fresche, del pecorino e olive nere. Sono ottimi sia caldi che freddi. 









INGREDIENTI: 300g di farina 00, 150g di fave sgusciate, 50g di olive nere denocciolate, 30g di pecorino grattugiato + 20 per sopra, 260g di latte, 4 cucchiai di olio d'oliva, un uovo, 7g di lievito per dolci, sale, un piccolo mazzetto di prezzemolo e basilico


Lessate le fave, ed appena saranno tiepide eliminate la pellicina esterna. In una ciotola mettete la farina, il lievito, il sale e il pecorino. In un'altra ciotola sbattete leggermente l'uovo con il latte e l'olio. Versate il composto sulla farina e mescolate fino a quando il composto sarà liscio. Unite in ultimo le fave, le olive tritate grossolanamente ,o a rondelle, e le erbe tritate. Rivestite di carta forno o oliate degli stampini per muffins e riempiteli per 3/4. Cospargete la superficie con il restante pecorino. Mettete in forno caldo a 190°statico per 25 minuti circa. Potete servirli sia caldi che freddi.






mercoledì 20 aprile 2016

Gnocchi con asparagi e gremolada di prezzemolo






La cremolada è un tipico condimento della cucina milanese, spesso abbinato agli ossibuchi. È un condimento fantastico, fatto di pochissimi ingredienti ma dal sapore e profumi decisi. Ho pensato  di usarlo per condire dei gnocchi di patate insieme  ai primi asparagi della stagione.  Semplici, veloci e decisamente deliziosi!


***

INGREDIENTI: 800g di gnocchi di patate, un mazzetto di asparagi da 500g circa, un piccolo spicchio d'aglio, un mazzetto di prezzemolo, la buccia di 1/2 limone, sale, olio d'oliva


Mondate gli asparagi, eliminate la parte finale più dura e lessateli in acqua salata. Tritate il prezzemolo e l'aglio. Mettete in una padella antiaderente il trito di prezzemolo, olio e la buccia del limone, solo la parte gialla, a pezzi. Fate rosolare solo pochi minuti. Lessate i gnocchi, tenete un po' di acqua di cottura, e versateli nella padella insieme agli asparagi. Fate saltare, o mescolate, aggiungendo un po' di acqua cha avete tenuto da parte. 

Se volete un gusto più deciso, aggiungete al trito alcuni filetti d'acciuga sott'olio.







lunedì 11 aprile 2016

Torta di noci, caffè e sciroppo d'acero




Preparo sempre un dolce alla settimana, se non due. Spesso sono torte o plumcake che si basano su ricette che ho fatto e rifatto tantissime volte. Le torti semplici, quelle che sanno di casa, sono sempre le migliori e non deludono mai. Quella che vi propongo oggi ha come ricetta base una torta di noci che preparo spesso ed ho aggiunto un tocco di caffè e una colatura di sciroppo d'acero. È morbidissima. Io la mangerei a colazione, per uno spuntino o per un dolce di fine pasto. Provatela e fatemi sapere!
Una buona settimana a tutti!






INGREDIENTI per uno stampo da 20-22 cm : 210g di farina00, 40g di fecola di patate, 100g di zucchero di canna fine, 70g di noci sgusciate e tritate finemente + qualcuna intera per decorare, 150g di latte, 125g di yogurt al naturale, 80g di olio di semi di girasole, un uovo, una bustina di lievito per dolci, un cucchiaino di caffè solubile, 4 cucchiai di sciroppo d'acero.


 In una ciotola sbattete, molto bene, l'uovo con lo zucchero. Unite il latte, lo yogurt, l'olio e il caffè sciolto in un cucchiaio d'acqua. Unite le farine setacciate con il lievito, le noci e mescolate fino ad avere un composto liscio. Versate il composto in una teglia rivestita con carta forno e mettete in forno caldo a 180° statico per 35-40 minuti. Sfornate la torta, ribaltatela, in modo da avere la superficie piana, e lasciatela raffreddare su di una gratella. Irrorate la superficie con lo sciroppo d'acero e decorate con le noci intere.













martedì 5 aprile 2016

Risotto alle carote e crescenza






Buongiorno a tutti! Sarà forse perchè sono una milanese, anche se non vivo più in questa città da anni, ma il risotto è sempre uno dei miei piatti preferiti. Quello di oggi è di una semplicità estrema ma il risultato è ottimo.  Le carote sono una di quelle verdure che abbiamo sempre in frigorifero, almeno io, e con l'aggiunta di un formaggio, anche con un sapore più deciso della crescenza, avrete un fantastico risotto.

***

INGREDIENTI: 280g di riso per risotti, 150g di carote, 100g di crescenza, uno scalogno, 8dl di brodo vegetale circa, un piccolo mazzetto di prezzemolo, olio d'oliva, sale, pepe, scaglie di pecorino senese o altro formaggio dalla pasta dura

Mondate le carote e tagliatele a dadini. Mettete in una casseruola un filo d'olio, lo scalogno tritato e fate rosolare.  Unite il riso e fatelo cuocere per pochi minuti. Unite le carote e il brodo un mestolo alla volta. Fate cuocere per 18-20 minuti circa. Aggiungete la crescenza, mescolate bene fino a quando si sarà completamente sciolta, e il prezzemolo tritato. Togliete dal fuoco, impiattate e servite con le scaglie di formaggio e pepe.


_________________ INSTAGRAM _______ PINTEREST _______ BLOGLOVING _________________